Home / Cybilla / Obscene Talks / Obscene Talk – La Camera Di Valentina ep. 3

Obscene Talk – La Camera Di Valentina ep. 3

La Camera Di Valentina

Ecco il podcast:

ep. 3

Per chi legge, segue la trascrizione:

  • Secondo te quali sono i maggiori esponenti dell’arte erotica o comunque i più significativi anche politicamente?

E’ difficile rispondere a questa domanda per il semplice motivo che l’arte erotica, per quanto sia sempre esistita, è sempre stata testimoniata come un side-effect dell’arte. Dico questo perché si possono trovare disegni, acquerelli o quadri veri e propri, dipinti, opere d’arte in generale erotiche della maggior parte degli esponenti che conosciamo: Picasso, Schiele e Klimt per i primi del ‘900, tutti personaggi che hanno sempre avuto una piccola digressione erotica ma, in quanto arte erotica, perlomeno per l’arte moderna sicuramente, non è mai stata tenuta in considerazione. Forse oggi con degli artisti moderni che utilizzano molto il web e i social per promuoversi potremmo dire che stanno nascendo degli esponenti anche se, probabilmente, da un punto di vista accademico nessuno gli darebbe retta ma sicuramente ne riparleremo tra qualche anno perché ovviamente il digitale sta diventando un nuovo mondo e una nuova piattaforma per promuoversi e per divulgare le proprie opere. Nella storia dell’arte è difficile individuare degli esponenti perché è sempre stata considerata, l’arte erotica, come un qualcosa di estremamente minore. Ho parlato recentemente de “L’origine del mondo” di Courbet perché resta un quadro anche politico perché fa scandalo tutt’oggi quindi è qualcosa che continua a farci riflettere per quanto riguarda l’arte, la pornografia, il nudo femminile e la rappresentazione del corpo femminile: tutto si mescola anche in quel quadro e Courbet era un personaggio estremamente politico nelle sue scelte e nella sua opera artistica ma resta comunque una minuscola parte del tutto.

Paradossalmente quello che cerco di fare è riuscire a parlare di arte erotica come una qualunque altra tipologia d’arte: mentre si può individuare un esponente di un movimento artistico tipo il surrealismo, l’impressionismo ecc.. perché sono dei movimenti che hanno avuto anche uno statuto, una modalità e soprattutto un’inquadratura storica precisa, tutto ciò che erotico e che ha fatto storia rimane una cosa a parte. Questa cosa mi fa ragionare molto anche sulla concezione di sessualità perché tutto ciò che è inerente alla sessualità, sia una deriva artistica che sociale che politica, è sempre un “parliamone ma non troppo”; quindi anche per quanto riguarda l’arte non esistono dei veri e propri esponenti perché l’arte erotica non è riconosciuta come stile, come movimento e statuto. Non è facile rispondere con dei nomi, posso dire che sicuramente adesso c’è questa inversione che sta crescendo per cui, per quanto i social possano essere contraddittori perché appunto basta un capezzolo femminile e sparisce l’opera che sia illustrazione, foto o qualunque cosa, perché i capezzoli femminili sono osceni, in realtà apriamo gli occhi su quello che sta succedendo nel mondo digitale perché probabilmente gli esponenti nasceranno lì e quindi se ne parlerà tra qualche anno, come succede sempre nella storia dell’arte: noi studiamo il passato quindi dobbiamo aspettare il futuro per capire che cosa sta succedendo adesso. Nella storia dell’arte non esistono esponenti in sé se per sé, sicuramente i nomi più celebri possono essere Courbet, Klimt e Schiele che ne ha passati di ogni per i suoi acquerelli e per le sue tele di nudo e i surrealisti che hanno fatto tantissimo all’interno della loro avanguardia, affascinati dalle teorie dell’inconscio di Freud, hanno prodotto tantissime opere a sfondo erotico ma definire uno o più esponenti non è immediata come cosa.

La Camera Di Valentina su INSTAGRAM BLOG

Leggi anche:

Join the rebel side! Assemblea ogni martedì alle 15, Via Zamboni n°38

In un anno così particolare la città sembra fare fatica a ripopolarsi: test d’ingresso online, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi