Home / Piazza Studio / Apriamo spazi, sfidiamo il tempo

Apriamo spazi, sfidiamo il tempo

Stamattina insieme a tante e tanti abbiamo deciso di portare la Piazza Studio Autogestita in Piazza Scaravilli, di aprire le transenne che da mesi la chiudono. Abbiamo deciso di riappropriarci di un’altra piazza, perche la Piazza Studio Autogestita non è qualcosa da immaginare staticamente ma un corpo in movimento per la zona universitaria che non si pone come sostitutivo dei servizi che mancano in università, ma come un urlo silenzioso, un grido – finalmente collettivo – che invoca ciò che oramai da mesi chiediamo: tempo, spazi e soldi.

Attraversare di nuovo le piazze, trovando nuovi modi di autotutelarci e di viverli senza arrendersi alla sofferenza e al nichilismo, ma neanche alla militarizzazione e alla chiusura: la risignificazione dell’università parte da qui, parte da noi, dai nostri tempi, dai nostri desideri e dai nostri bisogni.

Leggi anche:

INCHIESTA DALLA PIAZZA STUDIO AUTOGESTITA: PERCHE’ OCCUPIAMO

Con l’esperienza della Piazza Studio Autogestita abbiamo in tantə parlato di cosa sia l’Università e di come metterla a critica e soprattutto di cosa poter fare, organizzandoci, per scardinare le logiche vigenti, per rendere l’Università qualcosa dove poter discutere, dibattere, condividere e creare saperi nuovi senza alcun giudizio o imposizione, senza nessun ricatto economico basato sul tempo e le continue ansie che ne derivano, qualcosa che possa essere davvero accessibile a tuttə, sia a livello fisico che cybernetico e che sia una scelta e non un obbligo morale per formarsi al lavoro. Per porre il nostro primo attacco in questo campo di battaglia abbiamo quindi deciso di iniziare riprendendoci dello spazio, per riappropriarci oltre di questo anche del nostro tempo e poter vivere entrambi secondo le nostre necessità e i nostri desideri. Perciò la Piazza Studio Autogestita ha trovato una casa ed abbiamo occupato un plesso con dei giardini di proprietà di Unibo, dove poterci trovare, autogestire, confrontare e studiare assieme, nell’autotutela collettiva, al grido di “Quello che non ci date noi ce lo riprendiamo!” Così dalla Piazza Studio Autogestita e poi Occupata è nato SPLIT-Spazio Per Liberare Il Tempo, un luogo che non vuole chiudersi in se stesso, ma aprirsi alla comunità studentesca ed essere fucina di idee ed iniziative, per espandere orizzonti e mobilitazioni e riprenderci lo spazio, il tempo e i soldi che ci sono stati sottratti. Time Lapse, la campagna per la liberazione del nostro tempo, di cui l'occupazione è solo una tappa è solo all'inizio, vogliamo tutto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi