Articoli recenti

VOGLIAMO CIO’ CHE CI SPETTA!

Se è grazie alle pressioni fatte allestendo una Piazza Studio all'aperto sotto al Rettorato nel corso delle ultime due settimane che abbiamo ottenuto la riapertura di un'esigua parte delle aule studio, quello che vogliamo rispedire al mittente (che mai si è davvero espresso rispetto ai bisogni di studenti e studentesse) è un messaggio che nella mente di tutt* è ben chiaro: non è delle briciole che ci possiamo accontentare.

Read More »

L’urgenza di giustizia climatica e transizione energetica

Riportiamo la trascrizione dell’intervento di Emanuele Leonardi, docente e ricercatore dell’Università di Parma, portato lo scorso 29 aprile al ciclo di seminari “Pandemia: sintomi di una crisi ecologica globale”, interventi online per analizzare la crisi che stiamo attraversando secondo un’ottica ecologista.

Read More »

Kurdistan: la Turchia continua a spargere sangue

Il governo turco scaglia l'ennesima offensiva sulle regioni del Kurdistan iracheno. Nella mattina dello scorso 15 giugno, 60 aerei da guerra hanno bombardato 81 località, comprese zone abitate da civili, a Makhmour, Sinjar, Qandil, Zap e Xakurk.

Read More »

CHIEDIAMO SOLUZIONI: L’UNIVERSITA’ RISPONDE CON PORTE CHIUSE E POLIZIA

Continuiamo a farci sentire! Domani e dopodomani torniamo sotto il rettorato con la “Piazza Studio Autogestita” verso il corteo regionale di sabato 20/06. È ormai una settimana che  stiamo portando avanti la “Piazza Studio Autogestita”.  Da mercoledì scorso abbiamo deciso di rompere la bolla di silenzio nella quale questa quarantena …

Read More »

Obscene Talk – La Camera Di Valentina ep. 4

Parliamo con Gea Di Bella, de La Camera Di Valentina, di come viene narrata la nudità - "Oggi che il corpo può essere raccontato anche per includere narrazioni differenti, corpi grassi, corpi disabili, corpi con colore della pelle diversa, sorgono i più grandi problemi che ai tempi più remoti non si ponevano e questa è una contraddizione che resta e che probabilmente verrà risolta nel momento in cui cambierà il dialogo riguardo la pornografia: cosa viene considerato pornografico e osceno e cosa no, cosa nel limite del porno è sbagliato e cosa no e quindi anche la rivalutazione dei corpi al di là della pubblicità. "

Read More »
  • Obscene Talk – La Camera Di Valentina ep. 4

    Parliamo con Gea Di Bella, de La Camera Di Valentina, di come viene narrata la nudità - "Oggi che il corpo può essere raccontato anche per includere narrazioni differenti, corpi grassi, corpi disabili, corpi con colore della pelle diversa, sorgono i più grandi problemi che ai tempi più remoti non si ponevano e questa è una contraddizione che resta e che probabilmente verrà risolta nel momento in cui cambierà il dialogo riguardo la pornografia: cosa viene considerato pornografico e osceno e cosa no, cosa nel limite del porno è sbagliato e cosa no e quindi anche la rivalutazione dei corpi al di là della pubblicità. "

    Read More »
  • Obscene Talk – La Camera Di Valentina ep. 3

  • Obscene Talk – La Camera Di Valentina ep. 2

  • Kurdistan: la Turchia continua a spargere sangue

    Il governo turco scaglia l'ennesima offensiva sulle regioni del Kurdistan iracheno. Nella mattina dello scorso 15 giugno, 60 aerei da guerra hanno bombardato 81 località, comprese zone abitate da civili, a Makhmour, Sinjar, Qandil, Zap e Xakurk.

    Read More »
  • ALTRO CHE MELE MARCE, QUI C’È UN ALBERO DA SRADICARE

    E' sbagliato parlare di mele marce. La realtà è che il problema è sistemico, l’esistenza stessa di corpi di polizia di ogni sorta è incompatibile con una società giusta e libera dalle relazioni di dominio. In questo quadro si inserisce anche il sistema giudiziario, la cui funzione è da un lato la repressione di chi si oppone allo status quo e la tutela di chi dirige lo Stato – industrie e multinazionali- e di chi ne garantisce gli interessi -funzionari politici e forze dell’ordine- dall’altro. A noi non interessa vedere poliziotti in tribunale e non ci interessa vederli in carcere, sappiamo quale sia la funzione di quei luoghi e vorremmo vederli distrutti. Il problema è molto più ampio e va risolto alla radice, rivoluzionando la società e le sue relazioni di dominio patriarcale, razzista e colonialista sulla vita, distruggendo le gabbie e contrattaccando l’oppressione capitalista e le sue diramazioni.

    Read More »
  • 2001-2020 – CARLO VIVE, I MORTI SIETE VOI!

  • L’antifascismo non si processa. Lettere di Brescia e Dibi alle porte della cassazione per Piacenza 2018

  • Università e pandemia – riflessioni per un ripensamento dal basso dell’università

    Cosa vuol dire salute all’interno del mondo universitario? 17/09/2020 Il periodo storico che stiamo attraversando ha fatto emergere con forza le grandi contraddizioni del sistema ela sua struttura, che viene ogni giorno messa in discussione dalle spontanee domande che molte persone si ritrovano a fare a causa di un livello di sofferenza sempre più diffuso. Sin dall’inizio della Pandemia, essendo stato un problema sanitario la causa di paure, di problemi finanziari e sociali, del mondo che sembra andare in tilt, è stato immediato interrogarsi su cosa sia effettivamente la Salute e soprattutto quanto questa conti veramente, quanto valga in termini economici e quindi quanto sia insacrificabile. L’immagine del sistema economico-sociale che lavora per il benessere e la salvaguardia delle persone fa fatica a reggere già quando ci si pone la domanda di quanto valga la nostra salute; il fatto che questa possa essere effettivamente …

    Read More »
  • Non ci accontentiamo delle briciole!

  • In Val di Susa si riscrive la storia!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi