• Tenendo il punto, un anno dopo.

    E' ormai trascorso un anno da quando, nella culla del poi tanto disprezzato 2020, iniziò a farsi spazio con prepotenza il termine che di lì a poco avrebbe condizionato egemonicamente le nostre vite, almeno fino ad oggi. Una definizione che per molti prima di allora era relegata alla più totale astrattezza semantica, costituendo o il sottoparagrafo di qualche capitolo nel manuale di storia del liceo, o un pericolo avvertito come estraneo e distante dalla narrazione post-coloniale dei media europei, o il possibile impianto scenico per un racconto distopico firmato Philip Dick. Ma la frenetica successione degli eventi di gennaio/febbraio ha reso "pandemia" la parola-chiave per decifrare qualsiasi frammento di questo presente.

    Read More »

Articoli recenti

Sex work, stigma e cyber spazio

Tra condivisione di saperi e approfondimenti, riprendiamoci i nostri spazi! Ecco la trascrizione del webinar a cura del Laboratorio Cybilla che ha visto come ospiti Giulia Zollino, il collettivo Inside Porn, Claudia Ska del blog Agit Porn e Maria Tinka.

Read More »

Voci dal precariato: il mondo della ristorazione

Segue la testimonianza di M., giovane studentessa lavoratrice del mondo della ristorazione e non solo. M., racconta la sua esperienza carica di emozione e speranza per il domani. Il suo desiderio di conoscere e vivere la città di Bologna sta pian piano sfumando, proprio a causa della mancanza di lavoro …

Read More »

Testimonianza di Elena – SPACEWARS

Ecco la testimonianza di Elena, studentessa di farmacia all'università di Bologna. Come tanti e tante di noi ha dovuto affrontare tante difficoltà dall'inizio della pandemia, lasciata indietro sia dall'università che dal datore di lavoro. L'accesso alla vita a Bologna è d'élite, frequentare l'università per molti e molte comporta la necessità di trovare un lavoro per poter sopravvivere. Il confine tra la condizione di student* e lavorator* si fa, con il passare del tempo, sempre più labile, in una città in cui il diritto allo studio non può essere scisso dal diritto ad accedere alla città stessa e ad una vita dignitosa qui.

Read More »

Voci dal precariato: il mondo dello spettacolo

Testimonianza di F., giovane lavoratrice del mondo dello spettacolo. Quando c’è stato il primo lockdown, stava facendo un tirocinio presso il Teatro Comunale: con lo scoppiare della crisi, non avendo in mano un vero contratto come lavoratrice dello spettacolo, ha avuto ben poche garanzie. Come per tantissimi e tantissime giovani, quello che era un lavoro con il quale mantenersi a Bologna si è dissolto senza lasciare traccia: né con una forma di reddito diretto, né come reddito indiretto F. e molt* altr* sono stat* tutelat*, venendo invece lasciat* indietro, senza indennizzi sufficienti non tanto a vivere dignitosamente, ma proprio a vivere, sopravvivere.

Read More »

SPACE WARS – LA VENDETTA DELL’ISEE

Sono da qualche giorno uscite le rate delle tasse d’iscrizione all’Anno accademico 2020/2021. In un’annata caratterizzata da una crisi pandemica ed economica mondiale, un contesto eccezionale nella storia contemporanea, è puntuale come sempre la richiesta di soldi da parte dell’UniBo. L’Alma mater si dimostra ancora una volta senza vergogna nel …

Read More »
  • Sami è stato scarcerato, ma restano ancora dure restrizioni!

    Sami, attivista e uno dei fondatori del collettivo Youth of Sumud, che da anni lotta per l'autodeterminazione del popolo palestinese, è stato scarcerato, nonostante restino forti restrizioni alla sua libertà. L'attivista era stato arrestato negli scorsi giorni con l'accusa di aver organizzato un corteo dopo il ferimento di un ragazzo palestinese da parte di una soldatessa israeliana.

    Read More »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi